Giugno in poesia

Ad un tratto, ci accorgiamo che il mese dell’estate sta arrivando.

E’ il preludio dell’estate e forse, più bello di essa stessa.

“Il mese di giugno si distese all’ improvviso nel tempo, come un campo di papaveri.”

Questa frase di Pablo Neruda esprime in pieno l’irrompere di questo bellissimo mese che annuncia l’estate.

Sarò un po’ leopardiana, ma come il sabato, il sesto mese dell’anno, è colmo di promesse, speranze e aspettative.

E allora, senza riflettere troppo, colgo l’occasione per proporvi alcuni componimenti.

Parola d’ordine: rilassatevi.

Pronti?

Si parte!

Quattro poesie su giugno

E’ bello volgere il nostro sguardo verso il cielo.
E’ pieno di suoni, canti: un trionfo della vita.

Cielo di giugno di Ada Negri

Cielo di giugno, azzurra giovinezza
dell’anno; ed allegrezza
di rondini sfreccianti in folli giri
nell’aria. Ombre, ombre d’ali
vedo guizzar sul bianco arroventato
del muro in fronte: ombre a saetta, nere,
vive al mio sguardo più dell’ali vere.
Traggon dal nulla, scrivendo con nulla
parole d’un linguaggio
perduto; e le cancellano
ratte, fuggendo via fra raggio e raggio.

E come sono belle le sere di giugno, quando la luce ci lascia piano piano.

Crepuscolo a giugno di Sara Teasdale


Sera, e tutti gli uccelli
In un coro di suoni scintillanti
Stanno alleviando i loro cuori di gioia
Per miglia intorno.

L’aria è blu e dolce,
Le poche prime stelle sono bianche,–
Oh lasciami come gli uccelli
Canta prima di notte.

Ed ecco che il toscano Carducci illustra con i suoi versi i cambiamenti della campagna del suo tempo.

Giugno di Giosuè Carducci


É il mese dei prati erbosi e delle rose;
il mese dei giorni lunghi e delle notti chiare.
Le rose fioriscono nei giardini, si arrampicano
sui muri delle case. Nei campi, tra il grano,
fioriscono gli azzurri fiordalisi e i papaveri
fiammanti e la sera mille e mille lucciole
scintillano fra le spighe.
Il campo di grano ondeggia al passare
del vento: sembra un mare d’oro.
Il contadino guarda le messi e sorride. Ancora
pochi giorni e raccoglierà il frutto delle sue fatiche.

Concludiamo con una poesia piuttosto lunga, ma altrettanto bella.

Mio adorabile giugno di Valerie Dohren


O vieni dolce giugno, mio adorabile giugno
Il mese in cui prima fioriscono le rose
Un tappeto meraviglioso e colorato
Dalla luce del sole baciata durante il giorno,
Così scacciando tutte le mie preoccupazioni.

E riparato sopra, il toro stellato,
Scintillante lì, così bello,
Adornando così i cieli settentrionali
Quando muore la luce abbagliante del giorno –
È come uno scorcio di paradiso.

Quindi arrampicata in alto nella distesa di cieli
Il sole sorge, per migliorare così
Lo splendore che è tutto intorno.
O giugno, giusto giugno, in cui abbondano
I regali delle stagioni, che circondano completamente,

Con petali di fiori morbidi spiegati
E le viti intorno al traliccio arricciate.
L’erba è dolce e riccamente verde
Con lucentezza luminescente brillante –
La tua faccia, il mio giugno, una bella scena.

I garofani prosperano negli anni
Scoppiando dalle lacrime di Maria,
E l’aria profumata al caprifoglio,
Nessun’altra fragranza si confronta –
Cerco di rimanere sempre lì.

O giugno, caro giugno, per te aspetto –
Il mio desiderio di sempre diminuirà
Quando ricorri con tutta la tua grazia
Per sollevare il mio cuore e illuminare la mia faccia,
E così la mia anima da abbracciare pienamente.

Tale pura delizia, tutto il cielo inviato,
O giugno, il mio giugno, porti contenuti.
Sei tu per cui ho sempre desiderato,
In attesa quindi del tuo prezioso ritorno –
O giugno, il mio delizioso soggiorno di giugno.

MI piace concludere con una bella frase di Romano Battaglia.

„Il significato della vita è ovunque lo cerchiamo. Sotto un cielo di stelle, tra i pini del bosco, in un volo di uccelli.”

Questo mese, non troppo caldo, ci permette di farlo.

Non siete d’accordo?

Per questo vorrei che giugno durasse più dei suoi trenta giorni.

Parola di Mastrogessetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com