Argomenti originali per la tesina di Terza Media

Primo articolo

Quando si affronta un esame si deve dimostrare di avere una preparazione tale da riuscire a fare dei collegamenti tra le varie discipline.

Il fatto che uno studente spazi e riesca ad agganciarsi a diverse cose è una buona partenza.

I programmi studiati sono però sempre gli stessi e si rischia di ripetere ai professori, per l’ennesima volta, lo stesso argomento.

Per carità: è vero che ognuno ha un modo personale di esporre e anche la stessa Prima Guerra Mondiale, può risultare più o meno interessante per chi ascolta, a seconda di come viene presentata.

Ma se invece della Grande Guerra, si parlasse delle invenzioni che furono fatte in occasione di questa, tipo le cerniere lampo che furono largamente usate per le divise e gli stivali dei soldati?

Lo sapevate?

Questo per farvi capire quante sfaccettature ci possono essere per rendere più accattivante un argomento molto gettonato.

Ma veniamo al dunque.

Vi propongo qualche idea piuttosto originale, da poter sfruttare per l’esame orale di terza media.

Volete dare un’occhiata?

Bene.

Mettetevi comodi.

Si parte!

Tre idee originali per il colloquio orale

Prima di tutto vi faccio una domanda: avete uno schema per realizzare il vostro lavoro?
L’ordine mentale e di esecuzione è importantissimo.
Quindi se vi siete persi i due articoli che danno le giuste indicazioni per progettare il lavoro, questo è il momento di leggerli . (https://mastrogessetto.it/fare-la-tesina-di-terza-media/)

Volete essere veramente diligenti ?

Date una scorsa veloce anche all’altro articolo (https://mastrogessetto.it/scelta-tesina-di-terza-media/).

Bene.

Siamo pronti.

Primo argomento: il vento

Scienze: Il vento (interessante se fate anche le esperienze riportate nell’articolo ( https://mastrogessetto.it/unestate-di-giochi-come-fare-scienze-e-geografia-osservando-il-vento/ )

Dal vento in generale si può passare a parlare degli alisei, venti costanti che soffiano regolarmente.

Tramite questi, si può arrivare a parlare dell‘Africa.

Geografia: venti alisei ——> Africa

Viene spontaneo il collegamento con la colonizzazione dell’Africa da parte dell’Italia Impero coloniale italiano)

Storia : il colonialismo italiano in Africa

Un famoso poeta nato in Egitto, da genitori italiani (lucchesi) fu Ungaretti.

Italiano: Giuseppe Ungaretti (nato ad Alessandria d’Egitto)

Il vento nella sue opere.

Poesia : “Ora il Vento s’é fatto silenzioso”

La rappresentazione del vento nell’arte e in musica

Arte :Il pittore del vento : Franco Azzinari

Oppure si può fare il più semplice ( perché conosciuto) collegamento con “Vento”, del1883, di Vincent van Gogh.

Musica:” La mia canzone al vento” di Luciano Pavarotti

oppure “The wind” di Cat Stevens.

In questo caso si può fare un collegamento con la lingua inglese.

Oppure se non si sceglie Cat Stevens, si passa comunque alla lingua inglese con questa Ode del 1820.

Lingua inglese: Ode to the West Wind di Percy Bysshe Shelley

Come viene sfruttato il vento.

Tecnica: le pale eoliche

La velocità del vento ci porta a fisica e a matematica.

Matematica e/o Fisica : velocità = Spazio/ Tempo

E con un anemometro in mano o con una girandola si conclude in bellezza questo lavoro.

Secondo argomento: la primavera

Arte: a scelta prendete spunto dal mio articolo :https://mastrogessetto.it/la-primavera-nellarte-da-botticelli-a/

Italiano: poesia : anche qui potete sfruttare le mie proposte:https://mastrogessetto.it/la-primavera-nella-poesia-da-leopardi-a-rodari-sei-poesie-per-celebrare-questa-stagione/

Inglese: Una luce c’è in primavera di Emily Dickinson

Musica: molto adatta la mia selezione:https://mastrogessetto.it/la-primavera-nella-musica-da-vivaldi-passando-per-mozart-kraus-fino-a-beethoven/

Scienze : le allergie ai pollini

Dai pollini si arriva al successivo argomento.

Tecnica: le api, il miele e l’alimentazione

La rivoluzione russa (8 Marzo 1917)

Geografia: Urss

Perché non vi presentate con una maglietta con stampata una frase in inglese sulla primavera , tipo ” Spring is …”?

Terzo argomento: l’illusionismo

Storia: Houdini il più grande illusionista di tutti i tempi, austro-ungarico ma costretto a trasferirsi negli Stati Uniti, di origine ebrea.
Dalla sua biografia si parla delle leggi raziali e gli ebrei.
Nazismo e sterminio degli ebrei.

Geografia: gli Stati Uniti

Arte: Escher, pittore mago “un pittyore olandese che fece della pitura e dell’incisione, l’arte dell’illusione.

Musica: l’importanza della musica come sottofondo di uno spettacolo di magia che cambia a seconda dell’impostazione che viene data allo spettacolo: misterioso, comico ecc.

Italiano: definizione dell’illusionismo. arte di eseguire un’azione facendola sembrare dovuta a cause soprannaturali, grazie a illusioni sensoriali: le illusioni del Leopardi

Scienze: il corpo umano: si possono collegare le mani, gli occhi o il cervello.

Tecnica: trucchi basati sui magneti: Il Magnetismo

Un trucco per concludere non guasterebbe!

Come i maghi anche i vostri ragazzi devono sorprendere la commissione d’esame.

L’effetto sorpresa sarà senz’altro un punto a loro favore.

Parola di Mastrogessetto !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com